I bambini di Reggiolo colpita dal terremoto a scuola nel Parco Nazionale

on . Postato in Reggio Emilia

allapietraIl 17 settembre in Emilia Romagna è iniziato il nuovo anno scolastico, ma nel Comune di Reggiolo, come in molti altri colpiti dal recente sisma, le scuole riapriranno con qualche ritardo, in attesa della conclusione dei lavori di miglioramento sismico. Per questo il Comune, in accordo con il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, ha deciso di proporre una settimana di "Scuola nel Parco", giusto per arrivare all'appuntamento con l'inizio delle lezioni.  

Quinta Festa del Volontariato a Montecchio pro-sisma – Il resoconto

on . Postato in Reggio Emilia

In una bella giornata di sole, nella cornice del bel parco Enza di Montecchio, si e’ svolta domenica 9 settembre la quinta festa del volontariato del paese. “Quest’anno abbiamo voluto fare anche un pranzo per raccogliere fondi da destinare al comune di Reggiolo (duramente colpito da terremoto) per la ricostruzione del loro centro socio-sanitario denominato Trentadue.

Dopo-sisma, si cercano case in affitto per gli sfollati

on . Postato in Reggio Emilia

La Provincia di Reggio Emilia ha lavorato fin da subito per prestare soccorso e organizzare aiuti alle popolazioni colpite dal sisma, coordinando il sistema della Protezione civile locale e unitamente ai comuni ha attivato Acer Reggio Emilia per trovare una sistemazione abitativa adeguata alle famiglie in difficoltà. Acer, già durante le fasi dell’emergenza, ha messo a disposizione i propri tecnici per le verifiche sullo stato del patrimonio non solo pubblico, ma anche privato secondo le indicazioni dei Comuni, per sveltire le procedure e agevolare l’attuazione degli interventi necessari al ripristino degli alloggi danneggiati e far sì che le famiglie potessero rientrare rapidamente nelle loro case.

Chiuso il campo di Rolo, a Reggiolo restano 164 sfollati

on . Postato in Reggio Emilia

Il campo di accoglienza di Rolo è stato chiuso. Lo scorso fine-settimana il Centro di coordinamento provinciale ha infatti trovato una sistemazione anche per gli ultimi 27 sfollati (cinque nuclei familiari tutti di origine pachistana) che erano ancora ospitati nel campo: 24 sono stati alloggiati in cinque appartamenti (4 a Rolo e 1 a Correggio) reperiti attraverso il Comune e Acer, gli altri 3 in un albergo convenzionato di Rolo.

Casa de Los Ninos dona 10mila euro alle vittime del terremoto: un grande sforzo dalla Bolivia

on . Postato in Reggio Emilia

Ecco la lettera scritta dai bambini, le famiglie e tutti/e della Casa de Los Ninos, l’associazione reggiana che da anni opera in Bolivia, a Cochabamba. La Casa de Los Ninos ha raccolto 10mila euro da destinare alla ricostruzione dopo il sisma in Emilia. Una cifra, 10mila euro, equivalente ad un anno di attività in Bolivia – ma tutte le persone legate alla Casa hanno deciso di fare questo sacrificio.

L’Acquatico apre le porte ai bimbi del terremoto

on . Postato in Reggio Emilia

Il parco Aquatico di Reggio Emilia ha aperto gratuitamente le porte per una giornata di svago a 150 bambini di Reggiolo, il comune reggiano maggiormente colpito dal sisma, in un’iniziativa di solidarietà con le popolazioni terremotate di Aquatico, Unieco, Sportiva UISP, Progetto Ristoro e TIL.