Gli architetti e il volontariato per l’emergenza sismica - Il bilancio

on . Postato in Reggio Emilia

Si è conclusa la mobilitazione del volontariato degli architetti a supporto del Dipartimento Protezione Civile e della Protezione Civile dell’Emilia-Romagna.


La Federazione degli Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna già dalla mattina di domenica 20 maggio, ha prontamente reso all'Agenzia Regionale della Protezione Civile, le disponibilità di partenza dei professionisti volontari degli Ordini dell’Emilia-Romagna, abilitati nei corsi formativi sulla ''Gestione tecnica dell'emergenza sismica - rilievo del danno e valutazione di agibilità'' tenutesi nel 2011, tra i quali 19 architetti dell’Ordine di Reggio Emilia

I numeri messi in campo sono di particolare rilievo
Complessivamente gli architetti operativi dal 24 maggio al 29 luglio, coordinati dall’arch. Walter Baricchi responsabile del volontariato per la Federazione regionale, sono stati 236 provenienti dall'intero territorio nazionale, per un totale di 1524 giornate di volontariato.
Allo stesso tempo la rete locale degli Ordini, soprattutto di quelli delle Province colpite dal sisma, si è attivata per assicurare il supporto tecnico alle Amministrazioni locali e per effettuare i sopralluoghi speditivi al patrimonio edilizio danneggiato, con ulteriori disponibilità di 450 professionisti volontari tramite la Protezione Civile provinciale.
Tutto il sistema di mobilitazione è stato assistito dal Consiglio Nazionale degli Architetti consentendo di sperimentare un primo livello di organizzazione e coordinamento funzionale all’avvio del progetto dei Presidi territoriali di Protezione Civile degli Architetti italiani la cui istituzione è prevista nei prossimi mesi.