La Rete del Terzo Settore modenese dona 55mila euro a 15 organizzazioni del terzo settore residenti nelle zone del cratere

on . Postato in Notizie

Ammonta a 55mila euro la cifra destinata dalla Rete del Terzo Settore modenese a 15 organizzazioni del terzo settore residenti nelle zone del cratere, selezionate sulla base dei progetti da esse presentate alla Rete per sistemare le loro sedi e riacquistare le attrezzature lesionate dal terremoto. 

Questa cifra è stata raccolta tramite il portale terremoto.volontariamo.com, attraverso il quale la rete del Terzo Settore modenese, composta da Associazione Servizi per il Volontariato Modena, Forum Provinciale Terzo Settore, Comitato Paritetico provinciale del Volontariato di Modena,  ha attivato un conto corrente per raccogliere fondi a favore dei progetti presentati dalle associazioni che operano sui territori colpiti dal sisma, progetti mirati a rimettere in funzione o rendere efficaci sedi e attrezzature con le quali poter svolgere le proprie attività a favore della popolazione.
 
La Rete ha istituito un’apposita Commissione che ha definito i criteri di scelta dei progetti e si è dotata di strumenti tecnici per rendere il più efficace possibile la destinazione dei fondi raccolti.

“Per noi è una grande soddisfazione aver garantito questo risultato in tempi così brevi – commenta Angelo Morselli, presidente dell’Associazione Servizi per il Volontariato Modena – Ricordiamo che sul portale terremoto.volontariamo.com la raccolta fondi prosegue e sarà potenziata da una parallela campagna di fundraising, sempre promossa dalla Rete del Terzo Settore modenese. In questo modo ci auguriamo di poter continuare a sostenere come fatto fino ad ora tanti altri progetti delle organizzazioni del terzo settore residenti nelle zone del cratere”.