Croce blu Mirandola

on . Postato in Uncategorised

CROCE BLU DI MIRANDOLA chiede fondi per la RICOSTRUZIONE/COSTRUZIONE della loro sede

Chi sono
PUBBLICA ASSISTENZA CROCE BLU DI MIRANDOLA ONLUS
www.croceblumirandola.it

Cosa fanno
La Croce Blu di Mirandola si occupa di trasportare per visite e/o esami persone che non dispongono di mezzi propri oppure non autosufficienti; effettua servizio di trasporto domiciliare di persone dimesse da strutture ospedaliere; trasporto sangue, plasma e materiale biologico per conto della struttura sanitaria; trasporto dializzati per terapia d'emodialisi; trasporto e consegna domiciliare di farmaci urgenti; servizio provette e consegna referti dalla sezione di San Martino Spino all'Ospedale di Mirandola.
Fa assistenza sanitaria nei servizi d'emergenza-urgenza nell'ambito della convenzione con il 118 e assistenza sanitaria durante le manifestazioni sportive.

E’ costituito, all'interno dell'associazione, il Gruppo di Protezione Civile che interviene in Campo Comunale, Provinciale, Regionale e Nazionale in situazioni di emergenza dichiarata dalle autorità preposte. Gli interventi consistono nel portarsi sul luogo dell'evento con i mezzi del Gruppo di Protezione Civile, mettendosi a disposizione delle autorità locali.


Cosa è andato distrutto/cosa chiedono
La sede dell’associazione in via Posta Vecchia è risultata, a seguito del sisma, inagibile, quindi l’associazione ha trovato una sede provvisoria in un container in via Dorando Pietri. L’associazione auspica ora la costruzione di una nuova sede –su terreno messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale- o la demolizione e ricostruzione della struttura compromessa dal terremoto. Obiettivo è comunque quello, per l’associazione, di riuscire ad avere una sede per dimensione e spazi simile a quella in uso prima del sisma e che veniva utilizzata anche da altre associazioni per corsi ed incontri.

Da sottolineare che la sede della Pubblica Assistenza è sempre stata utilizzata, gratuitamente, da altre ONP del territorio. Alcune di queste hanno dichiarato di voler sostenere il progetto.

A causa del sisma sono andate distrutte o sono comunque inutilizzabili alcune attrezzature di protezione civile -quali tende, pompe idrovore e generatori di corrente- di proprietà dell’Associazione e ricoverate nel garage andato distrutto con le scosse.

Quanto occorre

Al momento la stima dei costi fatta per il e ripristino della sede è di 650.000/700.000 euro. L’associazione a avviato una raccolta fondi (donazioni su conto Croce Blu Mirandola + T-SHIRT) che potranno essere utilizzati sia per la ristrutturazione dei locali che per una eventuale nuova sede. Le donazioni pervenute hanno raggiunto i 100.000 euro.

L’Importo richiesto alla rete del terzo settore modenese è di 8.000 euro per pagare il professionista che deve elaborare il progetto tecnico utile all’elaborazione finale del preventivo