Quelli del 29 di Novi di Modena - attrezzature

on . Postato in ricostruiamo

Chi sono
Associazione Culturale Quelli del 29 - Novi        
www.quellidel29.it

Cosa fanno
Produzione e realizzazione di spettacoli per bambini, ragazzi e adulti. Divulgazione e programmazione di rassegne cinematografiche ed organizzazione di corsi di teatro e dizione, laboratori scolastici.
L’associazione è giunta ad essere una realtà ben radicata nel territorio e lavora a livello nazionale con teatri, Comuni e attività culturali in genere, per lo sviluppo la ricerca e la divulgazione del teatro, del cinema e della danza.

Il progetto è potenzialmente sostenibile da “Tutti insieme per Rovereto e S. Antonio”, associazione costituita qualche giorno dopo il terremoto ed composta da 11 associazioni, culturali, sociali, ecc. che lavorano sul territorio in quanto potrebbe chiaramente utilizzare e beneficiare del proiettore.

Ha partecipato e organizzato a numerose manifestazioni, festival e rassegne nazionali, attività che si sono fortemente sviluppate con la gestione di  spazi stabili (teatro Eden di Carpi, Cinema Corso di Carpi e Cinema Teatro Lux di Rovereto S.S). Lo scorso anno hanno partecipato o visto le attività dell’associazione circa 23.000 persone.

Cosa è andato distrutto/cosa chiedono
La sede dell’associazione, il Teatro Lux di Rovereto, è stata dichiarata a seguito del sisma inagibile, e servirà ancora un mese di verifiche tecniche per stabilire se e quale parte dello stabile potrà essere ripristinata.
L’intero immobile ha poi subito danni tali da aver compromesso tutta l’attrezzatura tecnica e operativa utilizzata dall’associazione: macchine da proiezione cinematografica, casse audio, fari teatrali, mixer luci e mixer audio, microfoni, scenografie, parte dei costumi e oggettistica teatrale.

L’associazione sta valutando di ripristinare nel medio periodo quanto meno il servizio cinema: si sta valutando la possibilità di dedicarvi una sala all’interno della zona sportiva di Rovereto. Per far riprendere il servizio l’associazione sta cercando di acquistare una macchina da proiezione digitale.

Quanto occorre
La richiesta concreta  riguarda l’acquisto di un proiettore digitale che permetta il riavvio delle attività socio/culturali promosse dall’associazione.
Importo necessario l’acquisto dell’attrezzatura: euro 60.000 di cui 15.000 euro raccolti tra donatori e iniziative varie, 1.500 euro finanziati dalla rete del terzo Settore modenese